mercoledì 2 maggio 2012

Recensione "Il ladro di fulmini" di Rick Riordan (Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo #1)

Titolo: Il ladro di fulmini (Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo #1)
Titolo originale: The lightning thief (Percy Jackson and the Olympians #2)
Autore: Rick Riordan
Editore: Mondadori

Pagine: 361
Data di uscita: 26 Gennaio 2010
Prezzo: 17,00
Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell'Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull'innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e antichi nemici lo aspettano, e non saranno solo lo sguardo di Medusa e i capricci degli dei ad ostacolare la ricerca della preziosa refurtiva, ma le parole dell'Oracolo e il suo oscuro verdetto: un amico tradirà, e il suo gesto potrebbe essere fatale...

So che ormai ricordo in maniera inquietante Aldo Baglio ne La banda dei Babbi Natale, ma anche questa volta devo fare una premessa. Pronti? Via! (?)
Io non volevo assolutamente leggere questo libro. L'ho sempre sentito definire come un "successore di Harry Potter", e questo mi aveva portato alla decisione che io questo libro non l'avrei mai nemmeno toccato. Fin quando una mia amica mi ha costretta a vedere un film: Il ladro di fulmini.
Complice l'immensa fighitudine del caro (caaaro *ç*) Logan Lerman, ho preso la mia decisione: ho visto il film e mi è piaciuto, come posso non leggere il libro? E allora sono andata in biblioteca (non l'ho nemmeno voluto comprare, per il timore che non mi piacesse LOL) e l'ho preso in prestito.
Bene, che dire? 
E' carinissimo! Non l'avete letto? Leggetelo! L'avete già letto? Rileggetelo!

Saltando questa lunghissima premessa, veniamo al libro.
Percy Jackson è un dodicenne (motivo per cui ho avuto qualche difficoltà ad immaginarlo come Logan Lerman LOL) dislessico e problematico. E con il patrigno che si ritrova, non faccio fatica a crederci.
Comunque, Percy viene sempre espulso da tutte le scuole che frequenta (e qui mi chiedo, come si può venire espulsi in quinta elementare? Bah..) a causa di qualche suo pasticcio, ma non dall'ultima: perché il suo insegnante di latino, il signor Brunner, è in realtà Chirone, un centauro, e il suo migliore (nonché unico) amico Grover è un satiro.
E non è tutto, perché nemmeno Percy è esattamente normale: lui è un semidio e, se non vuole rischiare di venire ucciso, deve andare al Campo Mezzosangue, dove tutti i semidei come Percy si allenano.
Ma come mai Percy risulta così importante, agli occhi occhi degli dei? E come mai tutti loro sembrano ritenerlo colpevole del furto della potentissima Folgore di Zeus? 

Probabilmente, se praticamente tutta la storia del libro non fosse spiattellata nella sovracopertina, magari potreste anche rimanere incuriositi dal pezzetto di trama scritto (male) qui sopra. Quindi, il mio consiglio è di non leggere la trama stampata nel libro.

Tornando a noi, i personaggi sono assolutamente stupendi, sono caratterizzati alla perfezione e davvero reali, Percy e Annabeth in particolar modo, e poi lo stile dell'autore è fantastico, il libro scorre benissimo e fa morire dal ridere!

In sintesi, consigliato? Assolutamente sì, non vedo l'ora di comprare tutta la saga su Amazon e leggerla per intero ♥

♥♥♥♥


Insegnante di inglese e storia nelle scuole medie, Rick Riordan nel 2002 riceve il riconoscimento Master Teacher Award. In Italia diventa noto nel 2010 quando Mondadori pubblica Il ladro di fulmini, primo romanzo della saga Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo e dal quale in contemporanea è tratto un film. Attualmente Riordan vive nella città di San Antonio (Texas) con la moglie e i due figli.



3 commenti:

  1. E' stata l'unica volta che ho comprato i libri in edizione rilegata invece che aspettare l'economica.
    Sono piaciuti tantissimo anche a me. Purtroppo non li ho letti ancora tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quali hai letto finora, della saga?
      Io non vedo l'ora di leggere gli altri :)

      Elimina
    2. Ho letto i primi tre, e mi sono piaciuti tutti tantissimo.
      Peccato che le finanze non mi permettano nuovi acquisti, gli ultimi dovranno aspettare :(

      Elimina