giovedì 21 giugno 2012

Recensione "Dreamless" di Josephine Angelini (Starcrossed #2)

Titolo: Dreamless
Titolo originale: Dreamless
Autrice: Josephine Angelini
Editore: Giunti Y
Pubblicazione: 6 Giugno 2012
Pagine: 416
Prezzo: € 16,50
Image and video hosting by TinyPic
Helen è diventata la Discendente, la prescelta dagli dèi. Ogni notte si addormenta nel suo letto e raggiunge l'aldilà dove affronta prove indicibili per trovare le Furie, liberarle dalla loro ira e rompere così il ciclo di faide tra le Case. Ogni mattina si risveglia, stanchissima e provata, costretta a cominciare una nuova giornata di allenamenti. E' sempre più spossata e sofferente oltre che sola, dato che Lucas ora la tiene lontana. Helen è triste e profondamente sfiduciata, quando durante una delle sue discese agli inferi si imbatte in Orione, un semi-dio bello come il sole, capace di far tremare la terra e il suo cuore. Di notte si incontrano nell'Ade e di giorno si scambiano messaggi al cellulare. Lucas impazzisce di gelosia e in lui si scatenano poteri sconosciuti: adesso è in grado di controllare totalmente la luce e di rendersi invisibile. Divisa fra l'attrazione per il nuovo pretendente e l'amore impossibile per il cugino, Helen si ritroverà a sfidare i suoi limiti per il bene dell'umanità intera.

Ricordo che, quando uscì il primo volume della saga The Awakening, Starcrossed, non fu accolto a braccia aperte da tutti: riscontrò infatti diversi pareri negativi, soprattutto a causa delle numerose  analogie con Twilight di Stephenie Meyer.
Ma andando per gradi, passiamo alla trama di questo secondo volume.

Il romanzo comincia dove il precedente si era concluso: troviamo infatti Helen, diventata una Discendente, in grado di scendere agli Inferi ogni notte allo scopo di liberare le Furie per placare la loro ira e far sì che non vi siano più debiti di sangue tra membri delle stesse famiglia.
Ma essere costretta a non avere mai riposo non è l'unico fardello che pesa sulle spalle di Helen: Lucas, infatti, da quando a scoperto di essere il cugino della ragazza, la evita il più possibile. Però, durante una delle sue discese agli Inferi Helen potrà finalmente smettere di sentirsi così sola: farà infatti la conoscenza di Orion, un bellissimo semi-dio che detiene l'eredità di ben due Case e possiede il Ramo di Enea; e sarà lui ad aiutare Helen a compiere la sua missione. Ma siamo sicuri che liberare le Furie sia davvero la cosa giusta da fare?

Partirò col dire che c'erano principalmente due cose che mi aspettavo da questo romanzo: tanta azione e un triangolo amoroso ben strutturato; e devo dire di essere stata accontentata appieno. Infatti Dreamless, pur avendo appunto inserito il triangolo Lucas-Helen-Orion non si concentra principalmente sulla parte romance (a differenza di Starcrossed!) ma da ampio (ampissimo!) spazio anche all'azione, con battaglie proprio ben descritte e la giusta dose di suspance (anche questa praticamente inesistente in Starcrossed). I personaggi continuano ad essere assolutamente perfetti come nel primo volume, mantenendo l'impeccabile caratterizzazione di cui tutti, ma proprio tutti, sono dotati. E, soprattutto, c'è una grande maturazione del personaggio di Helen, che finalmente dimostra di avere anche lei un cervello!


Mentre in Starcrossed la narrazione era basata perlopiù sull'approfondimento dei personaggi e sull'introduzione delle vicende, in Dreamless l'autrice si concentra su quello che è l'elemento principale della trilogia: la mitologia.
Io non sono un'esperta in tale materia ma, se posso dire la mia, credo che la Angelini abbia fatto un lavoro splendido su tutti i fronti.
Personalmente, adoro il sottotitolo scelto per questo romanzo (Nell'aldilà ogni notte è per sempre), che è proprio azzeccatissimo; ma lo stesso non posso dire delle modifiche apportate alla copertina: perdonatemi, ma io la trovo proprio pacchiana.

Non mi dilungherò oltre con la recensione perché, come ormai avrete capito, quando i libri mi piacciono molto, rimango sempre "senza parole". 
Per concludere, dico solamente che consiglio questo libro ovviamente a chi ha amato o comunque apprezzo Starcrossed, ma anche a chi non si era lasciato convincere dal primo romanzo: leggete Dreamless, non ve ne pentirete. 
La trilogia "The Awakening" è composta da:
1. Starcrossed, 7 Settembre 2011 
2. Dreamless, 6 Giugno 2012 
3. Goddess, 2013

1 commento:

  1. Ok, ora mi sono decisa, appena finisco la sfilza di libri che mi sono arrivati ieri, questo sarà sicuramente la mia prossima lettura!Bella recensione =)

    RispondiElimina