mercoledì 6 giugno 2012

Recensione "Prima del futuro" di Jay Asher e Carolyn Mackler

Titolo: Prima del futuro
Titolo originale: Future of us

Autori: Jay Asher e Carolyn Mackler
Editore: Giunti
Collana: Y
Data di uscita: 23 Maggio 2012
È il 1996, la velocità di connessione arranca rumorosamente a 56kb, la rete è quasi vuota, è ancora uno strumento per pochi, una sorta di nuova stregoneria tecnologica.
Emma e Josh si conoscono fin da quando erano piccoli, sono sempre stati amici inseparabili, poi Josh ha tentato di baciarla e le cose si sono complicate. è parecchio tempo che non si vedono, ma un giorno Josh si presenta a casa di Emma e le porge imbarazzato un cd rom per connettersi a internet, è arrivato a sua madre come omaggio, ma loro non hanno il computer. Emma invece ha un fiammante pc con Windows 95 e quando riesce finalmente a connettersi accade qualcosa di inspiegabile. Per una strana alterazione nella barriera spazio-temporale appare sullo schermo una misteriosa pagina bianca e blu, con una scritta sconosciuta: facebook. E c’è la foto di una donna sui trent’anni con un volto familiare, troppo familiare. Si è aperto un pericolosissimo portale sul futuro in grado di cambiare, in un’indimenticabile settimana di delirio, il presente, i sentimenti e il destino di Emma e Josh.
Una storia irresistibile che conquisterà chi è nato con facebook e prima di facebook.
Siamo nel 1996, Internet - e il computer stesso - non è ancora diffuso come al giorno d'oggi.
Emma e Josh sono amici da moltissimo tempo, ma da quando lui ha tentato di baciarla le cose tra loro hanno smesso di andare per il verso giusto, e si sono allontanati.
Questo fino a quando Josh non riceve in omaggio un CD per la connessione internet e, non avendo un computer, decide di regalarlo ad Emma.
Quando, però, Emma prova a connettersi, capita erroneamente su uno strano sito: Facebook.
E il profilo con il quale è loggata è quello di una donna di circa trent'anni, di nome Emma. Che le somiglia molto, forse troppo.
Dopo un'iniziale incredulità, Emma e Josh capiscono che non si tratta di uno scherzo: Facebook è davvero uno spiraglio da cui poter spiare le loro vite future.
Ma siamo davvero sicuri che sia un bene?
Avete presente quando comincio una recensione dicendovi che avevo delle aspettative altissime su un libro e di come queste siano stata irrimediabilmente deluse? (cosa che ultimamente accade spesso..)
Bene, sappiate che non è questo il caso. Le mie aspettative su Prima del futuro, infatti, non sono affatto state deluse, anzi.
Ho letto il libro in appena due giorni (terminandolo a scuola durante una lezione di storia!), proprio perché lo stile dei due autori è molto scorrevole e piacevole e, nonostante i capitoli siano di appena poche pagine, questo non da alcun senso di interruzione.
Ad ogni capitolo è "assegnato" un punto di vista: da un lato quello di Emma, dall'altro quello di Josh; ed è una cosa molto interessante, perché permette di vedere gli stessi avvenimenti (infatti il libro si svolge nell'arco di tempo di una settimana) da due punti di vista, entrambi adolescenziali: uno maschile e uno femminile.
Devo dire che anche tutti i personaggi mi sono piaciuti molto, Emma in particolar modo, infatti ho apprezzato moltissimo la sua forza di volontà e il suo coraggio. Josh, invece, non mi è piaciuto molto nella parte centrale del libro, dove mantiene un atteggiamento da vero idiota. Ho apprezzato molto anche gli altri personaggi, soprattutto la coppia formata da Kellan e Tyson, molto carini insieme!
In sintesi, non posso fare altro che consigliarvi Prima del futuro, un romanzo leggero e incredibilmente piacevole!
♥♥♥

1 commento:

  1. Bella recensione!
    Ne avevo lette di non troppe entusiasmanti, e mi era passata un po' la voglia di leggerlo... ma ormai mi hai rincuorato! Grazie :))

    RispondiElimina