venerdì 24 agosto 2012

Recensione "Angeli tentatori. Angel fire" di L.A. Weatherly (Angel Trilogy #2)

Titolo: Angeli tentatori. Angel fire
Titolo originale: Angel fire
Autrice: L.A. Weatherly
Editore: Giunti Y
Pubblicazione: 11 Luglio 2012
Pagine: 768
Prezzo: € 16,50
Image and video hosting by TinyPic
La Chiesa degli Angeli sta diventando sempre più potente e solo Willow, la bella e coraggiosa mezzo angelo, e Alex, il suo premuroso fidanzato nonché spietato Angel Killer, hanno la pos­sibilità di combatterla. È tempo di reclutare altri AK e sconfiggere per sempre il male. In Messico, i due ragazzi incontrano i guerrieri da addestrare, e fra questi c’è Kara, una bellezza esotica riemersa dal passato di Alex. I nuovi arruolati però mostrano una certa diffidenza nei confronti della natura ambigua di Willow, che si troverà a combattere non solo contro gli angeli malvagi, ma anche contro nemici molto più terreni come la gelosia e la mancanza di fiducia da parte della squadra. Infine, a mettere a dura prova Willow arriverà Seb, un misterioso ragazzo sexy e bellissimo, che essendo un ibrido come lei, riesce a comprenderla meglio di chiunque altro. Una tentazione irresistibile anche per una ragazza così «angelica». Il secondo appassionante capitolo della Angel Trilogy è un’intensa e avventurosa storia d’amore, lealtà e conflitti.

Angeli tentatori inizia più o meno dove era terminato Angel, quindi ritroviamo i protagonisti, Willow e Alex, in viaggio verso Città del Messico, per reclutare dei nuovi Angel Killer e sterminare gli angeli. 
Una volta arrivati, però, trovano già una squadra di AK, capeggiati da Kara, una bella Angel Killer per la quale Alex e suo fratello maggiore avevano una cotta.
Kara propone ad Alex di assumersi il ruolo del leader, ma tutta la squadra si dimostra molto diffidente nei confronti del mezzo angelo Willow, che ne soffre molto.
Lei e Alex hanno sempre meno tempo per vedersi e stare insieme, e i pregiudizi nei confronti della ragazza sono sempre più difficili per lei da ignorare.
A migliorare (o peggiorare?) le cose, però, arriva Seb. Seb è un mezzo angelo proprio come Willow, e sembra essere l'unico in grado di capirla. Il guaio è che lui è innamorato di lei, e Willow dovrà fare i conti con i suoi sentimenti per capire chi è che ama davvero.
Nel frattempo, la battaglia imperversa nella Chiesa degli Angeli, e Raziel medita vendetta..

Che dovessimo aspettarci un triangolo amoroso era chiaro, lo si poteva benissimo capire dalla trama. Ma L.A. Weatherly ci insegna che non esiste solo il triangolo.. infatti, in Angeli tentatori, veniamo a conoscenza dell'esistenza del quadrato amoroso.
Perché non bastava un possibile amante per Willow, ma ne hanno appioppato uno pure ad Alex.
Ma che senso ha così? Fateli mollare e tanti cari saluti!
Il primo volume della saga non mi aveva fatta impazzire, e devo dire che in questo sequel si nota un miglioramento.
I personaggi sono tutti abbastanza caratterizzati e ben fatti, ad eccezione però di Willow e Alex, che sono due stereotipi ambulanti.
Lo stile narrativo della Weatherly è sempre molto piacevole, un po' prolisso, forse, ma in senso positivo. Mi piace molto la sua capacità di descrivere scene molto dettagliate ma non noiose.
Diversamente dal primo volume della trilogia, in Angeli Tentatori l'azione non manca di certo, ed è un fatto molto positivo.
I POV, secondo me, sono troppi e mal costruiti: abbiamo i POV in terza persona di Alex, di Seb e di Raziel, e poi quello di Willow in prima persona. Questa cosa secondo me crea solo confusione, penso che sarebbe stato meglio lasciarli tutti in terza persona!
Il finale è un'altra nota dolente, il modo in cui Willow capisce chi è che ama veramente è decisamente troppo frettoloso e anche piuttosto ovvio..

In ogni caso, credo che la storia stia migliorando, e spero comunque nel terzo, conclusivo, capitolo della saga.
La saga Angel Trilogy è composta da: (SERIE INTERROTTA)
1. Angel, 2011 (Angel, 2010)
2. Angeli tentatori. Angel fire, Luglio 2012 (Angel fire, 2011)
3. Angel Fever, attualmente inedito in Italia (previsto negli USA per il 2013)

2 commenti:

  1. Ciao, è la prima vola che commento sul tuo blog, e prima di tutto complimenti!
    Credo che questo secondo capitolo della trilogia sia più ricco di azione, e per questo più godibile, anche se i punti di vista diversi mi hanno un po' confusa, a tratti!
    Adesso per Giunti Y sto aspettando con ansia Kayla 6982 di Karen Sandler e Il Bacio della Morte di Marta Palazzesi! Spero non deludano le mie aspettative!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti :)
      A quanto pare siamo dello stesso parere riguardo "Angeli tentatori"!
      Per la Giunti Y anch'io sto aspettando "Kayla 6982", "Il bacio della morte" e anche "Gli zombie non piangono" ^^

      Elimina