venerdì 10 agosto 2012

Recensione "I passi dell'amore" di Nicholas Sparks

Titolo: I passi dell'amore
Titolo originale: A walk to remember
Autore: Nicholas Sparks
Editore: Sperling Kupfer
Data di uscita: 1999
Prezzo: EUR 9,90
Voto: ♥♥♥♥½
A distanza di tempo, Landon Carter rivive con rimpianto i giorni della sua adolescenza a Beaufort, una sperduta cittadina del Sud. Erano gli anni Cinquanta e lui era il tipico ragazzo "ribelle" in una piccola comunità conformista e sonnolenta. Un giorno, proprio in occasione del ballo della scuola, viene lasciato dalla fidanzata e, controvoglia, invita Jamie, la riservata e devota figlia del pastore. Insieme non formano certo una coppia bene assortita, eppure il destino ha in serbo per loro la più straordinaria delle sorprese...



Siamo negli anni Cinquanta, Landon Carter è un diciassettenne sicuro di sé e molto arrogante. Abita nel piccolo paese di Beaufort, in North Carolina.
Jamie Sullivan è la figlia del pastore della chiesa, che ha perso la moglie quando Jamie era molto piccola.
 E’ una ragazza estremamente credente, oltre che generosa e altruista.
Ogni anno, alla Beaufort High School viene organizzata una recita natalizia, una rivisitazione de Il canto di Natale di Dickens, scritta dal pastore.
La recita è stata sempre interpretata dai ragazzi dell’ultimo anno, ed è a Jamie  che viene assegnato il ruolo della protagonista, ovvero dell’angelo. Però nessuno si va avanti per il ruolo di Tom Thorton, il co-protagonista,  e la recita rischia di saltare.
Jamie e Landon si conosco da quando erano piccolissimi, ma si sono parlati ben poche volte: nonostante questo, però, Jamie supplica Landon di recitare con lei, perché il padre tiene moltissimo all’idea di vederla interpretare i panni dell’angelo. Landon, stupendo tutti (compreso se stesso!) accetta.
Ma Jamie gli chiede anche un’altra cosa: lo supplica di non innamorarsi di lei.
I due ragazzi cominciano a provare insieme le scene della rappresentazione, e succede esattamente ciò che Jamie aveva temuto: Landon si innamora di lei, ricambiato.
Ma Jamie nasconde un terribile segreto…

I passi dell’amore è il secondo romanzo di Nicholas Sparks che leggo (qui la mia recensione de L’ultima canzone) e devo dire che, a differenza del primo, quest’altro romanzo mi è piaciuto moltissimo.
Anche in questo caso avevo già visto il film (con Shane West e Mandy Moore, 2002) e l’avevo adorato (la presenza di Shane West in effetti ha contribuito..).
I personaggi sono dei cliché viventi, Landon è il tipico bad boy che si redime e Jamie è così buona, altruista, generosa da risultare incredibile (lo stesso discorso che avevo fatto per Ronnie in L’ultima canzone, ma qui è anche più esasperato).  E nonostante ciò, la storia è narrata in modo superbo, ti cattura e ti ritrovi a terminare il libro in pochissimo tempo.

Non mi dilungo oltre e dico solo che consiglio il romanzo agli amanti del romance, e che di sicuro leggerò qualcos’altro di Nicholas Sparks. Il prima possibile!


♥♥♥♥½

1 commento:

  1. Io non ho letto I passi dell'amore ma di Nicholas Sparks ho letto: Vicino a te non ho paura, L'ultima canzone (anch'io), Quando ho aperto gli occhi, Il posto che cercavo e Come un uragano. Mi sono piaciuti tutti moltissimo, Come un uragano è quello che mi è piaciuto meno ma è carino lo stesso.
    Bravissimo autore *w*

    RispondiElimina