martedì 25 settembre 2012

Book Blogger Hunt: intervista a Erika del blog Shining Books

Buongiorno a tutti!
Oggi voglio presentarvi (anche se credo che molti di voi la conoscano già) l'iniziativa Book Blogger Hunt, ideate dalle bravissime Denise del blog Reading is Believing e Juliette del blog Sweety Readers!

In palio ci sono oltre 40 premi, tra libri, e-books e gadgets letterari, per ben quattro vincitori! La Book Blogger Hunt è iniziata lunedì 24 settembre e terminerà il 30 dello stesso mese, anche se le partecipazioni ai Giveaways saranno aperte fino al 4 ottobre! Il 5 ottobre annunceremo i vincitori!

Le regole per parteciparesono le seguenti:
- Ieri Juliette e Denise hanno dato il via a una catena di interviste tra bloggers che partiranno dai loro blog e creeranno due percorsi differenti. 
- Voi lettori potrete scegliere quale dei due seguire, infatti entrambi porteranno allo stesso Mega-Giveaway. Cambieranno solo i blog che ne faranno parte.
- Ogni giorno sei bloggers - tre per il percorso di Juliette e tre per quello di Denise -, pubblicheranno delle interviste e nasconderanno nel proprio post il loro numero preferito.
- Voi lettori dovrete semplicemente annotare tutti i numeri, e una volta terminata la catena di interviste dovrete sommarli ottenendo cosi il codice necessario per partecipare al Mega-Giveaway!
- Il form dei giveaway - che troverete nell'ultimo Blog di ciascuna catena - è pieno di punti extra, quindi le possibilità di vincere per ognuno di voi sono davvero altissime!
Come ottenere i punti extra? È molto semplice:
 -Seguendo questo o/e gli altri blog del percorso via GFC,, twitter, facebook o Goodreads (+1 punto)
-Iscrivendoti alla newsletter  di questo o/e gli altri blog del percorso (+3 punti)
 -Commentando una recensione di questo e/o altri blog (+3 per ogni commento)
  -Commentando un post di questo e/o altri blog (+ 2 per ogni commento)
 -Aggiungendo il banner dell'iniziativa sul vostro blog (+5 punti)
-Condividendo l'iniziativa su facebook o twitter(+2 punti per ogni link)
- In ogni Blog troverete un'intervista diversa con divertenti domande e curiosità sui blogger che seguite! Sarà davvero impossibile annoiarsi!
- Ricordate di commentare almeno un post per ogni percorso, per confermare l'effettiva partecipazione all'iniziativa!
- Per non creare confusione Juliette ha creato una pagina in cui potete trovare tutti i Blogs di ogni percorso (qui), quindi una volta terminata la catena di interviste, ricordate di controllare se avete visitato tutti i blog!

Il blog che la sottoscritta ha avuto l'onore di intervista è Shining Books della gentilissima Erika. Vi lascio all'intervista!


Ciao, Erika! Sono molto felice di “ospitarti” qui sul mio blog! In questa intervista, partirò con la più classica delle domande: parlaci un po’ di te!
Cosa dire? (comincio io con l'inizio più banale che si possa immaginare!) Ho diciannove anni e 11 mesi (sìì, tra un po' faccio gli anni!), vivo in provincia di Torino e sono una tutto fare. Attualmente scrivo in un giornale provinciale, una cosa che mi sta dando un sacco di soddisfazioni e, allo stesso tempo, anche tanti problemi. In più lavoro in un call center e la prossima settimana comincerò l'università. Cosa potrei ancora aggiungere? Amo gli animali, ho due cani, sette gatti (forse anche di più o.O) e pure le galline. Il mio sogno è andare in Inghilterra, ma per ora sono soddisfatta di come sta procedendo la mia vita!

Tra i libri che hai letto quest’anno, elencane 3 che non ti sono piaciuti affatto.
Oddio! Quella porcata immane di Amaranth di Eva Mori (chiedo scusa per il linguaggio esplicito). L'ho trovato una vera e propria offesa al mondo omosessuale, senza contare l'italiano spicciolo e le banalità che mi hanno fatta rabbrividire! Non è che lo sconsiglio, è che vorrei insultare chiunque abbia avuto il coraggio di pubblicarlo. C'è gente lì fuori che merita molto per le sue capacità, eppure non trova editori. Anche Angel di Dorotea De Spirito mi ha delusa parecchio, ma perlomeno non era scritto male. Banale, molto "amore" e poco fantasy. So che uscirà il seguito, ma non so se lo leggerò. L'ultimo dei 3 è Tatuaje, un libro di due autori spagnoli che ho trovato lungo, noioso e senza senso.

Come mai hai deciso di creare un blog letterario? E come mai l’hai chiamato proprio “Shining Books”?
Bella domanda! Shining Books è nato per caso, in realtà. Ero in contatto con Isabella di From a Book Lover ed è stata lei ad "ispirarmi". Mi piaceva l'idea di dire quello che pensavo dei miei libri a qualcuno, soprattutto perché trovare qualcuno disposto a parlare di libri, diventa sempre più difficile. Per quanto riguarda il nome, non lo so. C'è un film, Shining appunto, che non ho mai visto, eppure so che è un horror (di King!) e questa cosa mi ha affascinato, visto che significa "splendente", "brillante". È una parola bella, mi piaceva l'idea di questi "libri splendenti". 

Qual è il tuo distopico preferito e perché?
Oddio, praticamente li amo quasi tutti, da Hunger Games a Divergent, per non parlare di Unwind o La Dichiarazione. Non ne ho uno preferito (anche se Hunger Games mi ha rubato il cuore), perché mi piace proprio il loro messaggio. Non tanto l'idea di ribellione, quanto l'idea del "pensare con la propria testa". È giusto, soprattutto perché la maggior parte degli adolescenti di adesso, non si accorgono di quanto siano condizionati e di quanto, ognuno di noi, stia vivendo in un certo modo perché è qualcuno che ha deciso per noi.

Qual è, tra le rubriche del tuo blog, quella che preferisci?
Si chiama "Low cost". È una rubrica in cui segnalo tutti i libri che costano meno di 10,00€. In un periodo di crisi come questo, comprare libri è diventato ancora più difficile, soprattutto per chi ha una situazione economicamente svantaggiata come la mia.

Quali sono le cover che ti piacciono di più in assoluto?
Non saprei! Una delle ultime cover di cui mi sono innamorata è stata "Un bacio dagli abissi" di Anne Greenwood Brown. È nettamente migliore rispetto all'originale. Anche la primissima cover di "Hunger Games" mi aveva affascinata da morire!

Ti sei mai "innamorata" di qualche personaggio letterario? :D
Devo fare l'elenco? Lo faccio. Innanzitutto Peeta di Hunger Games, poi Patch della serie Hush Hush, Simon e Luke di "the mortal instruments", Mr Darcy di Orgoglio e Pregiudizio, Ron di Harry Potter, Ian de L'Ospite, Sam della serie dei Lupi di Mercy Falls, Gideon della trilogia delle gemme e potrei andare ancora avanti... xD

Un libro in cui riponevi grandi aspettative ma che, una volta terminato, ti ha delusa?

L'intera trilogia di "Brutti" di Scott Westerfeld. Anche questa era una trilogia distopica, ma qualcosa non mi ha convinto. Forse la freddezza di Tally, oppure il futuro troppo "futuristico". Non saprei dire con precizione.

Quali sono le tue altre passioni, oltre alla lettura?
Principalmente la scrittura. Come ho già accennato scrivo per un giornale, oltre che le recensioni, ma ho scritto parecchie fanfiction e ho un'opera di oltre 200.000 caratteri che non è ancora terminata. Ha già raggiunto la lunghezza di un romanzo breve. Amo scrivere, ogni tanto lo preferisco alla lettura.

Leggi spesso e-book, oppure ti dedichi solo ai libri cartacei?
Preferisco i cartacei, devo essere sincera. Ho letto ebook al pc, ho anche un Trekstor data, ma se riesco ad evitare, lo faccio. Ho una quarantina di libri nuovi e mai letti nella mia libreria, per ora mi dedicherò a quelli. In ebook, di solito, leggo solo i libri che mi inviano gli autori per le recensioni. 

Nello scrivere una recensione, segui uno schema preciso oppure dai libero sfogo alla “penna”?
All'inizio avevo uno schema ben preciso, ma con l'andare del tempo, non lo sto più seguendo. Diciamo che all'inizio metto delle note e le prime impressioni, poi un breve riassunto della trama e poi finisco con il verdetto. 

Scrivi 3 delle tue citazioni preferite.
«Capite ora perché i libri sono odiati e temuti? Perché rivelano i pori sulla faccia della vita. La gente comoda vuole soltanto facce di luna piena, di cera, facce senza pori, senza peli, inespressive. » Ray Bradbury, Fahrenheit 451

«Eccedenti vuol dire non necessari. Non richiesti. Non si può essere Eccedenti se qualcuno ha bisogno di te. Non si può essere Eccedenti se si è amati» Gemma Malley, La Dichiarazione

«Chi controlla il passato controlla il futuro. Chi controlla il presente controlla il passato» George Orwell, 1984

In quale personaggio ti rispecchi di più?
Per fortuna non ne ho mai trovato uno! In realtà sono io che mi plasmo intorno ai personaggi dei libri che leggo. Dopo Hunger Games, sono diventata più "coraggiosa", dopo decine di distopici, ho cominciato a farmi domande su domande, soprattutto sul mondo in cui viviamo e su me stessa. Diciamo che io sono molto ironica, pungente in un certo senso. Mi sono rispecchiata in un personaggio, ma è un maschio! Mi riferisco a Simon, della saga della Clare. Il Simon dei primi tre libri, s'intende.

L’ovvia domanda: qual è il tuo libro preferito?
*___* non ne ho uno. Seriamente, non esiste il mio libro preferito. Esistono libri che ho amato più di altri, ma non c'è un libro preciso che salverei. Diciamo che in caso di incendio, tra tutti i miei libri, ne salverei uno che ancora non ho letto. Magari farei una scelta sbagliata, ma non riuscirei a decidermi. Anche se, lo devo ammettere, Proibito di Tabitha Suzuma è uno dei libri che mi ha dato di più. Ecco, mi sono rispecchiata in Lochan, tanto, tantissimo. Mi ha ricordato un periodo brutto della mia vita, quando ero ancora ragazzina, quando i pensieri di Lochan erano anche i miei. Quindi forse salverei anche quello, se ce ne fosse il tempo.

Per concludere, tra i libri che hai in questo momento “sul comodino”, quale hai più voglia di leggere?
Memento, i sopravvissuti di Julianna Baggott. L'ho già detto prima, ultimamente ho fatto spese pazze e ho una quarantina (anzi, se devo essere sincera, forse sono una sessantina, ma non ci voglio pensare xD) di libri che aspettano di essere letti. Il bello è che sono miei e che ho tutto il tempo di leggerli. Quello, però, insieme a Tempest di Julie Cross, è quello che non vedo proprio l'ora di leggere!

Spero che l'intervista vi sia piaciuta.. ricordate di segnare il numero! Il prossimo blog che aderisce all'iniziativa è Il Diario della Fenice, visitatelo! :)

16 commenti:

  1. Arrivo qui grazie al BBH. ^^
    Non conosco Erika e il suo blog ma è stata una bellissima intervista. Mi è piaciuta la risposta sui personaggi, e anch'io adoro i distopici. ♥

    RispondiElimina
  2. Ciao Roberta!ho scoperto il tuo blog, tramite la tua intervista su From a book lover!!!sono diventata follower, mi piace il tuo blog!!
    Complimenti per l'intervista!!
    Anche io mi sono innamorata di Patch!!!!adoro tutto di lui!!

    RispondiElimina
  3. Non ho ancora avuto modo di conoscere il blog di Erika, ma non posso che essere d'accordo su Mr. Darcy.... che uomo! ;)

    RispondiElimina
  4. Ti conoscevo già Erika, ma conoscerti di più mi ha fatto davvero molto piacere :)

    RispondiElimina
  5. Ho scoperto i distopici con Hunger games e ho iniziato ad amarli, ma a questo preferisco Divergent e sono molto curiosa di leggere il seguito!! E Gideon, ah Gideon, lo adoro, se solo esistesse davvero!!!!

    RispondiElimina
  6. :) davvero una splendida inziativa e meravigliosi blog!

    RispondiElimina
  7. Io seguo il percorso di Juliette ma questo blog e questa intervista mi hanno catturato. Mi piace il tuo essere pratica, concisa e coerente, Erika!

    RispondiElimina
  8. queste interviste soono stupende attraverso di esse sto conoscendo sempre più persone simili a me è un bellissimo percorso =)

    RispondiElimina
  9. bella intervista. anche io sono come te ho tanti libri li pronti per essere letti, ma ho poco tempo per via dell'università :(

    RispondiElimina
  10. intervista molto interessante.Io adoro patch...

    RispondiElimina
  11. Erika la seguo da un po', bella intervista ;) Anche Proibito è uno dei miei preferiti, l'ho letto e riletto un sacco di volte!

    RispondiElimina
  12. L'intervista mi è piaciuta moltissimo!
    La citazione di George Orwell è anche una delle mie preferite XD!!
    Complimenti!

    RispondiElimina