venerdì 2 novembre 2012

Recensione "Kayla 6982" di Karen Sandler (Tankborn #1)

Titolo: Kayla 6982
Titolo originale: Tankborn
Autrice: Karen Sandler
Editore: Giunti
Collana: Y
Data di uscita: 12 Settembre 2012
Pagine: 496
Prezzo: EUR 12,00

Voto: ♥♥♥♥
Il pianeta Loka è stato colonizzato da un'élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un'etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l'aiuto dell'amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l'amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.
Recensione
Devo dire la verità: non avevo grandi aspettative su questo libro, ero dell'idea che sarebbe stato il classico "carino, niente di speciale", e sono felicissima di dire che mi sbagliavo.
Ho letteralmente adorato questo romanzo, non vi ho trovato un solo difetto.

Siamo in un futuro non precisato sul pianeta Loka, dove tutti gli abitanti della Terra si sono trasferiti quando in quest'ultima non è più stato possibile vivere.
La società è divisa in caste: i Puri, ricchi e aristocratici, gli Impuri, il "ceto medio" e gli NGM, individui creati in provetta, un mix di DNA umano e, in minima parte, animale.
Gli NGM vivono ai margini della società, evitando il più possibile i contatti con Puri e Impuri fino ai quindici anni, quando viene deciso quale lavoro svolgeranno per il resto della loro vita e in quale zona verranno trasferiti.
La protagonista è Kayla, una quindicenne del distretto Chadi, che sta per scoprire il suo destino.
Kayla vive con la sua "madre d'allevamento", ovvero la madre a cui è stata assegnata alla nascita, e con il suo fratellino.

Ed è proprio in una giornata qualunque che l'avventura di Kayla ha inizio.
Lei e suo fratello sono in riva al fiume di Chadi quando vengono attaccati da due giovani Puri, che cominciano a lanciargli dei sassi.
Kayla dice a suo fratello di scappare, ma in soccorso della ragazza arriva un altro Puro, Devak: bellissimo e stranamente gentile con lei, che è una NGM, una nullità.
Devak, però, va via veloce come è arrivato, e Kayla è certa che non lo rivedrà più.
Ma nulla andrà come Kayla si aspetta..

Come vi ho già anticipato, ho apprezzato moltissimo questo romanzo.
La narrazione è in terza persona, e i POV sono quelli di Kayla, di Devak e di Mishalla, la migliore amica della protagonista.
I personaggi sono decisamente molto credibili, estremamente caratterizzati e molto profondi. 
La bellezza del romanzo, secondo me, risiede nel fatto che, al di là della distopia, Kayla 6982 è una lotta al razzismo. Una delle colonne portanti del romanzo è proprio la discriminazione nei confronti degli Impuri e, soprattutto, degli NGM.
Questi ultimi sono degli esseri umani a tutti gli effetti, dotati di emozioni e assolutamente capaci di pensare e ragione, eppure vengono trattati come bestie, tant'è che nei bambini dei Puri viene inculcata sin dalla nascita la convinzione che, anche solo sfiorando un NGM, le loro ossa si spezzeranno.

Lo stile narrativo è ottimo, anche se ogni tanto si fa fatica a seguire determinati passaggi, sopratutto all'inizio, quando ancora non sono ancora ben chiari i nomi utilizzati per indicare i vari elementi, che sono molti.

Ho apprezzato molto la scelta del titolo italiano, perché adoro i nomi dei protagonisti utilizzati come titoli e lo stesso vale per la copertina, che vista al computer non mi aveva fatta impazzire; ma che vista dal vivo è davvero molto bella e suggestiva, con un piccolo dettaglio in glitter.

Non mi dilungherò oltre e mi limiterò a consigliarvi di leggere questo libro, perché è davvero davvero bello.
♥♥♥♥

13 commenti:

  1. A me non ha mai ispirato molto questo libro,ma ne parlano tutti molto bene..forse gli do una possibilità ;)

    RispondiElimina
  2. Ci farò sicuramente un pensierino. ;D

    Ho un premio per te! ^_^
    http://ilmondoracchiusoneilibri.blogspot.it/2012/11/premio-unia.html

    RispondiElimina
  3. ti lascio un salutino, ritornerò quando avrò qualche minuto in più per dare un'occhiatino al tuo blog.
    ciaooooo

    RispondiElimina
  4. Devo farci un pensierino allora ^^

    RispondiElimina
  5. For most up-to-date information you have to pay a quick visit internet and
    on web I found this web page as a finest website for most up-to-date updates.
    Feel free to visit my site : www.yourtobaccosstore.com

    RispondiElimina
  6. Hi there everyone, it's my first pay a quick visit at this web site, and paragraph is truly fruitful in favor of me, keep up posting these content.
    Here is my homepage : http://www.yourtobaccosstore.com/

    RispondiElimina
  7. I have fun with, cause I discovered exactly what I was looking for.
    You've ended my 4 day long hunt! God Bless you man. Have a great day. Bye
    Also visit my page ... amber leaf tobacco

    RispondiElimina
  8. An outstanding share! I've just forwarded this onto a co-worker who had been doing a little homework on this. And he in fact ordered me dinner simply because I stumbled upon it for him... lol. So allow me to reword this.... Thank YOU for the meal!! But yeah, thanks for spending the time to discuss this topic here on your web site.
    Also visit my homepage : old holborn

    RispondiElimina