sabato 4 gennaio 2014

In my mailbox #26


Il blog dà il benvenuto ad una nuova rubrica, ideata da Kristi del blog The Story Siren, con lo scopo di mostrarvi i libri comprati, ricevuti in regalo o inviati dalle case editrici durante la settimana.
Verrà postata di sabato o di domenica  quando capita.

In questa puntata di In my mailbox vi mostrerò i libri che mi sono stati regalati per Natale. Tra qualche giorno ne posterò un'altra dove vi farò vedere invece quelli che mi sono auto-regalata proprio qualche giorno fa.I libri di oggi sono I segreti di Amber House di Kelly Moore, che desidero dalla sua uscita, che ho letto in un paio di giorni e che ho amato alla follia, Il nostro infinito momento di Lauren Myracle, che sono molto curiosa di leggere perché sarà il mio primo approccio con il new adult, Il diario del vampiro. La salvezza di Lisa Jane Smith che sembra molto interessante ma che purtroppo  è il quattordicesimo libro di una serie che non ho mai letto. Non so se riuscirò mai a recuperarli tutti! Infine abbiamo Rubare ai ricchi non è peccato di Vincenzo Pipino, libro che non conoscevo ma che ha addirittura una dedica perché chi me l'ha regalato conosce l'autore *-* e l'edizione inglese di King Lear di Shakespeare, che mi è stato regalato dai miei anche perché dovevo leggerlo per la scuola. Se ve lo steste chiedendo, è meraviglioso. Di seguito le trame dei primi due, non ho trovato quelle di Rubare ai ricchi non è peccato e non volevo rischiare di spoilerarmi l'intera serie de Il diario del vampiro (comunque quest'ultima potete trovarla facilmente ovunque).


Quando Sarah, suo fratello e la loro algida madre si stabiliscono ad Amber House, la ragazza rimane ammaliata dal fascinoso Richard, che la introduce in un mondo di ricchezze e privilegi, ma è anche attratta dall'enigmatico Jackson, che la coinvolge in un'eccitante caccia ai diamanti scomparsi. Sarah scopre di riuscire a "vedere" la storia della casa e delle persone che vi hanno abitato: vede sua madre da ragazza, incredibilmente affettuosa e felice, o il crudele capitano di mare che perse il tesoro tanti anni prima. E ricomponendo piano piano tutti i pezzi del mosaico, scopre che Amber House nasconde molti segreti, antichissimi crimini e più recenti tradimenti. Dove sono nascosti i diamanti? Chi è responsabile dell'infelicità di sua madre? E quale tragedia riecheggia ancora nelle stanze della casa? Sarah ha bisogno di risposte, in fretta. Perché le sue visioni minacciano la persona che ama di più e lei deve districare la ragnatela del passato, prima che sia troppo tardi.


Per tutta la vita Wren Gray non ha fatto altro che compiacere i genitori, fino a far coincidere i suoi desideri con i loro. Ma ora che il giorno del diploma si sta avvicinando, Wren si rende conto che qualcosa è cambiato in lei, che forse è arrivato il momento di cercare la sua strada, di seguire il suo istinto e i suoi sogni. Ma non è facile capire che cosa desidera veramente e per chi batte il suo cuore... Charlie Parker invece sa benissimo che cosa desidera: Charlie ama Wren, e la ama dal primo momento in cui l'ha vista. Ma Wren è bellissima, brillante e sexy, e lui è sicuro che una ragazza così non potrà mai innamorarsi di un ragazzo timido e problematico come lui. Eppure il destino è scritto nelle stelle, e quando la scuola finisce e arriva finalmente l'estate, Wren e Charlie si troveranno uno accanto all'altra. Per un momento infinito i loro corpi si toccano, le loro anime si sfiorano, e sopra di loro il cielo sarà il magico testimone dell'inizio del loro grande amore...


Se la violenza e il potere sono i più evidenti tra i temi del "Re Lear" in cui sembrano rispecchiarsi le situazioni storiche e politiche del Novecento, non c'è invero momento o aspetto dell'opera che non si presti a una "lettura" in chiave di sentimenti e situazioni morali propri della nostra storia. Tutto ciò che lacera la nostra coscienza, tutti i segni delle nostre contraddizioni e nevrosi e terrori, tutti i lineamenti di questa "età dell'ansia", trovano qui una drammatica prefigurazione, tanto più efficace e dolorosa in quanto espressa in un linguaggio che riproduce, con la sua mescolanza continua di tragico e comico, quelle contraddizioni e ironie della realtà che hanno dato origine al teatro dell'assurdo.



***
E voi? Cosa si è aggiunto alla vostra libreria per Natale?

Nessun commento:

Posta un commento