domenica 17 luglio 2016

Mini-recensione "Kindred Spirits" di Rainbow Rowell

Titolo: Kindred Spirits
Autrice: Rainbow Rowell
Pubblicazione: 25 Febbraio 2016
Pagine: 96
Prezzo: € 1,23
Image and video hosting by TinyPic
Se spezzi il cuore di Elena, ne fuoriuscirà Star Wars. Quindi quando decide di fare la fila fuori dal cinema della sua città per vedere il nuovo film, lei si aspetta una festa con una folla di persone che ama Han, Luke and Leila tanto quanto lei. Ciò che non si aspetta è di essere l'ultima in una coda di sole tre persone, di dover fare pipì in una tazza da collezione di Star Wars dietro a un cassonetto o di incontrare quell'improbabile persona che potrebbe davvero capire cosa prova Elena. Kindred Spirits è un avvincente racconto breve di Rainbow Rowell, autrice di Eleanor & Park, Fangirl e Carry On. Kindred Spirits è stato prodotto appositamente per il World Book Day.

‘‘A tutti piace Star Wars,’’ disse. ‘‘Ormai, a tutti piace ogni cosa. Il mondo intero è nerd.’’
‘‘Sei arrabbiato perché ad altre persone piace Star Wars? O sei arrabbiato perché a persone come me piace Star Wars?’’
Gabe le lanciò un'occhiataccia. ‘‘Forse.’’

Kindred Spirits è stato il mio approccio a Rainbow Rowell: l'ho visto lì, su Amazon, a poco più di un euro e deciso di buttarmi.
Si tratta di sole 50 pagine circa e la storia quindi non è ampiamente sviluppata, eppure riesce subito a conquistare.
La protagonista e voce narrante è Elena, un'adolescente con una grandissima, quasi estrema, passione per Star Wars. Siamo quindi nel Gennaio 2016, ed Elena ha deciso che farà la fila per giorni fuori dal cinema, in occasione dell'uscita dell'ultimo film della serie, come solo una vera fan farebbe. Purtroppo, Elena non troverà ad aspettarla la splendida avventura che si aspettava: in fila con lei ci sono solo altre due persone: Troy e Gabe, suo coetaneo.
Nonostante ciò, Elena si renderà conto che ogni situazione ha i suoi lati positivi...

Non c'è molto da dire su Kindred Spirits, in realtà. I personaggi non sono, ovviamente, profondamente caratterizzati, dato le poche pagine a disposizione, eppure ciascuno di essi ha una propria personalità e nulla è lasciato al caso.
Sorprendentemente, la storia scorre bene e c'è persino qualche piccolo colpo di scena.
Complessivamente, Kindred Spirits è un racconto scorrevole e piacevole, una bella parentesi tra letture più impegnative.

Dopo aver letto Fangirl - qualche mese dopo - ho notato diverse somiglianze "tematiche: diciamo pure che Kindred Spirits è un baby-Fangirl!
Altri romanzi di Rainbow Rowell:
Per l'@more basta un click (Attachments, 2011)
Eleanor & Park. Per una volta nella vita (Eleanor & Park, 2013)
Fangirl (2013, inedito in Italia)
Landline (2014, inedito in Italia)
Carry on (2015, inedito in Italia)


2 commenti:

  1. Simpatica, si direbbe, molto simpatica, l'idea alla base di questo racconto! ;)
    La mia opinione personale è questa: se il mondo fosse fatto almeno per metà di nerd, sarebbe un posto migliore... o forse lo dico solo perché lo sono io, chissà, ahaha! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi trovi perfettamente d'accordo con la tua opinione... sarà ceh sono un bel po' nerd anche io hahahah

      Elimina