martedì 27 dicembre 2016

Best & Worst Books of 2016

Buongiorno a tutti! Oggi ho deciso di fare un bilancio delle letture del 2016, che volge ormai al termine, e ho scelto di elencare i miei nove libri preferiti dell'anno e i tre che invece mi hanno delusa moltissimo. Quest'anno mi ero riproposta di leggere 45 libri e, in totale, ne ho letti 52, quindi posso ritenermi soddisfatta. Negli anni passati ho letto decisamente più libri, ma nel 2016 ho fatto gli esami di maturità e ho cominciato l'università, quindi sono stata abbastanza impegnata e lo ritengo già un traguardo soddisfacente. 
In alto ho stilato una Top Three dei libri che ho amato di più in assoluto, mentre gli altri sono in ordine casuale.
Ma, bando alle ciance, vediamo quali libri ho scelto per questa classifica!


TOP THREE



1. A Court of Mist and Fury di Sarah J. Maas: okay, lo ammetto, è una scelta prevedibile. Ormai persino i muri sanno quanto ho amato ACOMAF! Secondo me la Maas con questo secondo capitolo si è superata, non vedo l'ora di avere tra le mani A Court of Wings and Ruin.
2. Lo straordinario mondo di Ava Lavender di Lesley Walton: di questo libro non ho ancora parlato qui sul blog perché si tratta dell'ultima lettura del 2016. Provo a scrivere una recensione da diversi giorni ma è davvero difficile, perché è un libro che mi ha toccata moltissima e che mi ha lasciato tanto. Malinconico, poetico e dolcissimo, assolutamente imperdibile.
3. The Wrath & the Dawn di Renée Ahdieh: in realtà ero indecisa tra questo e ACOMAF per il primo posto nella classifica, perché questo libro (in italiano La moglie del Califfo) l'ho letto ben due volte quest'anno, sia in italiano che in inglese. È entrato, insieme al suo sequel, nella lista dei miei libri preferiti. Le atmosfere sono meravigliose ed è impossibile non amare i personaggi. Una storia meravigliosa.

4. Crown of Midnight di Sarah J. Maas: la Maas appare ben due volte in questa classifica, anche in realtà avrei potuto inserire tutti i suoi libri. Questo (in italiano La Corona di Mezzanotte) è sicuramente quello che mi è piaciuto di più della serie Throne of Glass (ma devo ancora leggere Queen of Shadows e Empire of Storms), è pieno di avventura, con una protagonista badass e con la mia ship del cuore (Celaena e Chaol, io credo ancora in voi!).
5. Novecento di Alessandro Baricco: questo libro ho deciso di non recensirlo semplicemente perché non ne sarei in grado. È un libro brevissimo ma meraviglioso, mi ha incantata dalla prima all'ultima pagine. Non vedo l'ora di leggere altro di Baricco.
6. Lo Hobbit di J.R.R. Tolkien: questa è stata una delle prime letture del 2016 e l'ho adorata! Bilbo Baggins è un personaggio fantastico, così come Thorin e tutti gli altri, il mondo creato da Tolkien è pazzesco. Quest'anno recupererò sicuramente Il Signore degli Anelli.
7. Promessa di Sangue di Richelle Mead: nel 2016 ho terminato la serie dell'Accademia dei Vampiri, una delle mie preferite in assoluto. I romanzi che ho preferito sono stati Il bacio dell'ombra, Promessa di sangue e Anime legate, ma ho scelto proprio questo perché è qui che avvengono i colpi di scena che mi hanno sconvolta di più, entrano in gioco personaggi nuovi che amo e, insomma, questa serie va letta!
8. Città di Vetro di Cassandra Clare: quest'anno mi sono finalmente decisa a proseguire con i libri di Cassandra Clare. Ho letto Città di ossa diversi anni fa, e nel 2016 ho letto Città di Cenere e Città di Vetro. Quest'ultimo mi è piaciuto moltissimo, nel 2017 conto di terminare la serie.
9. Nimona di Noelle Stevenson: letto all'inizio dell'anno e ancora da recensire (shame on me), ho adorato alla follia questa graphic novel! Dai disegni ai colori alla storia, non c'è nulla che non mi sia piaciuto.


WORST BOOKS


1. Point of Retreat di Colleen Hoover: questo è in assoluto uno dei libri peggiori che io abbia letto in tutta la mia vita. L'odiato dalla prima all'ultima pagina, non c'è stato un solo momento nel quale non avrei voluto picchiare i personaggi. La recensione arriverà presto, ho bisogno di sfogarmi.
2. Graceling di Kristin Cashore: questo libro, invece, è stata la più grande delusione del 2016. Avevo letto moltissimi pareri positivi su Graceling ed ero certa che lo avrei adorato. Nulla di più sbagliato. Ho trovato questo libro noioso, scritto male e con una protagonista insopportabile. Peccato, perché la premessa era davvero interessante.
3. La ragazza del treno di Paula Hawkins: avevo sentito grandi cose su questo thriller, ma purtroppo a me non è piaciuto per nulla. L'ho trovato piuttosto prevedibile e incredibilmente noioso, per una volta ho preferito il film che ne è stato tratto.
***
Bene, questo era tutto! Quali sono stati i vostri libri preferiti del 2016? E i peggiori? Fatemi sapere!

Nessun commento:

Posta un commento