venerdì 13 gennaio 2017

Recensione "Le Origini. L'Angelo" di Cassandra Clare (The Infernal Devices #1)

Buongiorno a tutti! Oggi mi sono decisa a scrivere la recensione del primo romanzo che ho letto in questo 2017, primo volume di una trilogia che sto leggendo tutta d'un fiato.


Titolo: Le origini. L'angelo
Titolo originale: Clockwork Angel
Autrice: Cassandra Clare
Editore: Mondadori
Pubblicazione: 6 Settembre 2016
Pagine: 474
Prezzo: € 13,00
Image and video hosting by TinyPic
Tessa Gray, orfana sedicenne, lascia New York dopo la morte della zia con cui viveva e raggiunge il fratello ventenne Nate, a Londra. Unico ricordo della vita precedente, una catenina con un piccolo angelo dotato di meccanismo a molla, appartenuto alla madre. Quando il fratello maggiore scompare all'improvviso, le ricerche portano la ragazza nel pericoloso mondo sovrannaturale della Londra vittoriana. Sarà rapita, ingannata, sfruttata per la sua straordinaria capacità di trasformarsi e assumere l'aspetto di altre persone. La salveranno due Shadowhunters, Will e Jem, destinati a combattere i demoni, nonché a mantenere l'equilibrio tra i Nascosti e fra questi e gli umani. Tessa sarà costretta a fidarsi. Si unirà a loro nella lotta contro i demoni per poter imparare a controllare i propri poteri e riuscire finalmente a trovare Nate. Ma tutto ciò la porterà al cuore di un arcano complotto che minaccia di distruggere gli Shadowhunters, e le farà scoprire che l'amore può essere la magia più pericolosa di tutte.



Siamo nel 1878, Tessa Gray ha sedici anni e, a seguito della tragica morte della zia con la quale viveva perché orfana, si trasferisce da New York a Londra, dove suo fratello Nate abita da qualche mese. Tessa affronta diverse settimane di viaggio in nave ma, quando arriva finalmente a Londra, non è suo fratello ad accoglierla, bensì le Sorelle Oscure: la signora Black e la signora Dark.
Tessa viene rapita dalle due donne e portata in una casa, dove ogni pomeriggio verrà torturata per costringerla a sviluppare i suoi poteri: Tessa scopre così essere una mutaforma, le basta tenere in mano un oggetto appartenuto ad una qualsiasi persona per trasformarsi in essa. Le sorelle Dark affermano di avere rapito anche Nate, imprigionato, fino a quando lei non sposerà il loro capo: il Magister. Tessa è ormai quasi rassegnata quando viene salvata da Will e Jem, due Shadowhunters, cacciatori di demoni, che la porteranno con loro all'Istituto di Londra. Tutto ciò che Tessa desidera è ritrovare suo fratello Nate, ma per farlo dovrà aiutare gli Shadowhunters a scoprire di più sul Magister e su ciò che vuole. Tessa scoprirà presto che il piano del Magister la coinvolge più di quanto pensasse, e si renderà conto che vivere sotto lo stesso tetto di Will e Jem può rivelarsi decisamente complicato...



Finalmente anche io mi sono approcciata a quest'altra celebre trilogia di Cassandra Clare sul mondo degli Shadowhunters. Ne avevo sentito decantare le lodi ovunque e devo ammettere di non esserne rimasta per niente delusa.
Inizialmente ho notato diverse analogie con la serie principale, The Mortal Instruments: Tessa perde un familiare e si fa aiutare dagli Shadowhunters per trovarlo, va a vivere all'Istituto, Will a tratti mi ha ricordato davvero tanto Jace. 
Poi, però, mi sono dovuta ricredere: gli avvenimenti prendono una direzione completamente diversa rispetto a quella di TMI e posso dire di avere apprezzato molto questo romanzo.
Si tratta di un volume introduttivo, che lascia molte domande senza risposta, ma nonostante questo non mancano i colpi di scena (un paio sono davvero inaspettati) e i plot-twist.

Per quanto riguarda i personaggi voglio fare una menzione a parte. Tessa non mi ha convinta affatto in questo primo volume: non l'ho detestata, ma neppure mi ha colpito troppo. L'ho trovata un po' scialba e priva di iniziativa, ma anticipo già che il suo personaggio ha subito una evoluzione notevole nel secondo volume (che ho già letto).
Neppure Will mi ha convinta del tutto, nonostante lo reputi un personaggio con del grande potenziale. Il punto di luce del romanzo, secondo me, è Jem. L'ho trovato un personaggio interessante, ben caratterizzato e, soprattutto, diverso dal solito e affatto stereotipato.
Charlotte e Henry, la coppia che dirige l'Istituto di Londra, sono davvero adorabili e anche Sophie, la cameriera con la Vista, è un personaggio molto interessante.

Un'ultima nota riguardo alle ambientazioni: il romanzo è ambientato nella Londra Vittoriana, e le descrizioni della Clare in merito sono, secondo me, perfette. Non vi sono descrizioni eccessivamente prolisse ma l'atmosfera vittoria si percepisce, ed è facile sentirsi parte della Londra del 1878.
In conclusione, ho approvato appieno questo romanzo e sto già leggendo i seguiti, non vedo l'ora di sapere come andrà a finire!
La trilogia Le Origini (The Infernal Devices) è composta da:
1. L'Angelo (Clockwork Angel)

2. Il Principe (Clockwork Prince)
3. La Principessa (Clockwork Princess)
Voi avete letto questa trilogia? Cosa pensate de L'Angelo? Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento